La storia dei viaggi

Vi sono alcune attività che pratichiamo senza sapere il perché o ignorandone l’origine, la tendenza ad intraprendere spesso dei viaggi alla scoperta di nuovi luoghi è una di queste.
Scoprirne l’origine, tuttavia, non è così semplice, come molti di voi sanno l’uomo inizialmente si stabilizzava raramente in un luogo e solo nel corso dell’evoluzione scelse di creare i villaggi, le città, le metropoli, senza però dimenticare che ancora oggi esistono popoli di nomadi.
Naturalmente l’uomo, alle origini, cercava luoghi che offrissero qualcosa quindi i viaggi avvenivamo per questioni di sopravvivenza e successivamente economiche, non di certo un pretesto per visitare opere d’arte, luoghi naturali magici, monumenti o effettuare attività particolari, come avviene oggi.

Il ruolo della religione e dello sport

Come per molti ambiti culturali, i culti religiosi hanno contribuito alla nascita di quelli che oggi conosciamo come hotel, alberghi o B&B.
Ad Olimpia, centro di culto dell’antica Grecia, nell’ambito delle celebrazioni religiosi se ne svolgevano alcune sportive che avevano come principale conseguenza l’arrivo di un gran flusso di persone che affrontavano viaggi lunghi e disagevoli.
Per contenere il gran numero di persone in arrivo, a partire dal V secolo a.C., vennero creati, lungo il percorso delle competizioni, gli auxilia (dei grandi capannoni) pensati per offrire ristoro ad atleti e sostenitori.
Nonostante non si trattasse ancora di un’attività imprenditoriale degna di questo nome, negli anni successivi la necessità per le persone di avere un luogo in cui alloggiare durante un viaggio venne riconosciuta come un campo su cui investire rendendo così l’ospitalità un’attività commerciale vera e propria e in quanto tale gestita da privati: vitto e alloggio (non sempre) in cambio di denaro.

Gli alberghi europei

Nel corso del tempo gli alberghi hanno subito, per ovvi motivi, delle modifiche fino a divenire sempre più sofisticati, al passo con i tempi e ricchi di servizi, basti pensare all’hotel teatro pace, un hotel boutique a Roma che offre una posizione strategica in una delle città più belle del mondo, servizi e personale pronto e puntuale.
In Europa gli alberghi vennero inizialmente considerati luoghi per la gente modesta, raramente infatti vi alloggiavano dei nobili, infatti tra gli aristocratici dei vari Paesi si era creata una rete di ospitalità.
Naturalmente nel corso degli anni la creazione di nuovi mezzi di trasporto ha determinato un’ampia diffusione di questi luoghi e una cooperazione tra le parti finendo per realizzare quello che abbiamo a disposizione oggi.

Sharing is caring!